ACCESSORI

Pulitori automatici

Per tutti i proprietari di piscine interrate, la pulizia delle pareti e del fondo vasca è un bell’impegno. Tra tutte le attività di manutenzione della piscina, è sicuramente la più lunga e noiosa.

È impossibile evitare la pulizia del rivestimento interno della piscina. Anche quando ti sembra pulito e non vedi detriti sul fondo, non puoi esimerti, perché la maggior parte delle impurità sono invisibili a occhio nudo e da sole bastano per alterare i valori dell’acqua, favorire la proliferazione di alghe o la comparsa di incrostazioni.

I pulitori automatici sono un grande aiuto per la pulizia della piscina

Si tratta di un sofisticato accessorio aspira fondo dotato di un microprocessore in grado di individuare il perimetro della piscina e di percorrerne tutta l’area eliminando ogni residuo di sporco. L’apposita spazzola raccoglie anche i granelli più piccoli che vengono scaricati nel sacco del robot, (oppure non nel filtro, come accade con i modelli di pulitori idraulici). Così a fine pulizia, devi solo svuotare il sacco (o pulire i filtri).

Il funzionamento è molto semplice, il robot automatico  deve essere collegato a una normale presa elettrica e, per lavorare, non ha bisogno che la pompa sia in funzione, come invece accade per il pulitore idraulico. Può essere acceso in qualsiasi orario, di giorno o di notte, adeguandosi ai tuoi ritmi, non intralciando i bagni in piscina e facendoti risparmiare.

Teli di copertura

Con l’arrivo della stagione invernale, la vostra piscina va in letargo; l’utilizzo di teli di copertura è raccomandato dopo un accurato trattamento di svernamento dell’acqua. Avrete il vantaggio di diminuire il consumo dei prodotti di trattamento e limitare l’apporto di inquinanti dal vento.

Alcuni consigli:

  • In primavera la piscina non deve essere scoperta troppo tardi, inoltre, presta un occhio di riguardo ai tempi di filtrazione e alla frequenza dei trattamenti.
  • Nelle regioni del sud dove le piscine non sono spesso riscaldate, le coperture a bolle sono quelle piu’ usate, migliorano il comfort del bagno allungando la stagione.
  • E’ importante aggiustare il tempo di filtrazione in funzione della temperatura raggiunta sotto la copertura installata e rinforzare il trattamento alghicida.

Nelle regioni del Sud dove le piscine non sono spesso riscaldate, le coperture a bolle sono quelle più usate. Migliorano il comfort del bagno allungando la stagione.

E’ importante aggiustare il tempo di filtrazione in funzione della temperatura raggiunta sotto la copertura installata, e rinforzare il trattamento alghicida soprattutto se la copertura è lasciata per più giorni.

Coperture telescopiche

Le coperture telescopiche sono delle strutture protettive a forma di cupola, composte da strutture modulari in alluminio e da pannelli in plexiglass. La soluzione perfetta per poter utilizzare la piscina tutto l’anno e per rendere la tua piscina moderna e affascinante. 

Le coperture telescopiche per piscine Schillaci, grazie alla loro alta qualità costruttiva, aumentano il periodo di utilizzo della tua piscina o della tua attività ristorativa, anche in montagna sotto la neve, e quando non sono necessarie possono essere facilmente impacchettate.
Potrai proteggere la tua piscina anche d’inverno e mantenere all’interno una gradevole temperatura, così da permettere bagni fuori stagione.

Riscaldamento

La pompa di calore è composta da un evaporatore che raccoglie il calore, da un compressore che lo restituisce e di uno scambiatore che lo trasferisce all’acqua della piscina.

Per avere la massima resa la pompa di calore deve essere sempre combinata con una tapparella o una copertura isotermica.