Qual è la pavimentazione ideale per la tua piscina dei sogni?

Cosa c’è di meglio di un tuffo nella tua piscina interrata dopo una lunga giornata di lavoro? Davvero niente male vero? Eppure, per creare questo luogo di pace che tanto desideri, dovrai scegliere con cura tutti gli accessori giusti. La tua piscina ideale dovrà essere perfetta sotto tutti i punti di vista, soprattutto per quanto riguarda la scelta della pavimentazione.

La pavimentazione esterna è uno degli elementi più importanti da inserire nel nostro progetto di piscina. Anch’essa, infatti, contribuirà a creare la tua oasi perfetta. Ma non preoccuparti. Se hai deciso di realizzare il tuo sogno, ma sei ancora indeciso sui materiali o le opzioni da scegliere, sei finito nel posto giusto.

Prima di darti un paio di consigli utili però, ricordati che la scelta per una perfetta pavimentazione dovrà seguire due principi chiave: design e sicurezza. Proviamo ora a scendere più nel dettaglio.

Pavimentazione piscina

Verso una piscina perfetta: tutti i requisiti per una buona pavimentazione

Per effettuare la scelta migliore per la tua piscina è essenziale, in primis, considerare l’ambiente in cui verrà installata: il giardino di casa. L’obiettivo, in questo senso, sarà dunque progettare uno spazio accogliente, ma soprattutto sicuro ed affidabile.

Trattandosi di una pavimentazione quasi sempre esterna, è fondamentale tener conto delle condizioni climatiche. Infatti, questo tipo di pavimenti sono spesso sottoposti ad importanti sbalzi termici, che potrebbero andare a danneggiare la struttura stessa dell’intero impianto. Assicuriamoci allora di scegliere una pavimentazione esteticamente perfetta, ma anche estremamente funzionale e resistente.

Per ottenere questo risultato, andremo a scegliere quindi un pavimento antiscivolo e atermico, capace di assorbire le radiazioni infrarosse e di non surriscaldarsi durante le calde giornate estive. Ma non solo. Perché anche l’utilizzo, protratto nel tempo, di agenti chimici aggressivi, possono compromettere in maniera significativa l’integrità della pavimentazione a bordo piscina. Anche per questo, è fondamentale che le piastrelle siano belle resistenti e facilmente lavabili, così da evitare di contaminare l’acqua con quanto raccolto a bordo piscina.

Ma qual è allora la scelta migliore per la nostra piscina? Scopriamola insieme!

Pavimentazione piscina interrata

Il materiale ideale per la tua piscina interrata? Ecco tutti i vantaggi della pietra ricostruita

Le scelte a disposizione sono davvero tante. Una vasta gamma di materiali che va dal legno, al gres porcellanato, fino alla pietra naturale. Esiste però un’opzione che, nel corso del tempo, si è rivelata davvero funzionale per le piscine interrate: parliamo della pietra ricostruita. Essa, infatti, sarà in grado di garantire tutti i requisiti ideali accennati precedentemente, grazie alla sua capacità di combinare perfettamente funzionalità, affidabilità ed estetica.

Scegliere la pietra ricostruita significa scegliere un materiale che presenta i seguenti vantaggi:

  • antiscivolo
  • resistenza al gelo e ai raggi UV
  • atermico
  • di facile pulizia

Ma non solo. Perché essa riuscirà a creare un mix perfetto con gli altri elementi, diventando parte integrante del tuo ambiente dei sogni, all’insegna della gioia e del relax. In ogni caso, ricordiamoci che, insieme alla resistenza, il design rimane comunque l’altro principio guida fondamentale. D’altronde, i gusti sono gusti.

A questo punto, dovresti avere abbastanza strumenti per poter scegliere il miglior pavimento a bordo piscina.

E tu hai già scelto la pavimentazione ideale per la tua? Se hai dubbi o ti serve qualche consiglio utile, contattaci subito! Scopri i nostri modelli e richiedi il tuo preventivo gratuito.

Lascia un commento